Opzioni binarie Range/Zone

L’opzione Range, anche detta opzione Zone o ancora Boundary, è una delle opzioni binarie più particolari che si possano incontrare nella maggior parte dei broker. Infatti, contrariamente alla maggior parte delle altre opzioni in cui conviene speculare sui movimenti al rialzo o al ribasso del valore del capitale sottostante, l’opzione Range specula al contrario sulla capacità di questo capitale sottostante di restare in una zona di prezzo ben definita.

Come viene rappresentata la zona sulle piattaforme di trading?

La zona all’interno della quale l’opzione deve mantenersi viene definita con un valore alto ed uno basso. L’investitore può in seguito prevedere  se il valore del capitale resterà o meno in questa zona. Il guadagno o la perdita vengono stabiliti al momento preciso, data e ora, della scadenza, in base alla buona o cattiva realizzazione della speculazione.

Generalmente, la zona interessata viene visualizzata direttamente su un grafico che permette di seguire in tempo reale l’evoluzione del capitale, all’interno o all’esterno di questa zona. La rappresentazione visiva della zona consiste di una linea orizzontale superiore e di una inferiore. Il tasso del capitale deve evolvere all’interno oppure all’esterno di questa zona.

Quale è il livello di redditività e quali sono i vantaggi di questa opzione?

Nonostante l’opzione Range/Zone sia meno redditizia della maggior parte delle altre opzioni binarie più tradizionali, essa è una delle opzioni preferite dai trader esordienti poiché è molto più semplice da prevedere rispetto ad un rialzo o ribasso dei tassi. Anche se il guadagno è più debole, è possibile ripetere più volte questo metodo per accrescere i profitti. Il premio dell’opzione Range/Zone in caso di riuscita raggiunge comunque il 70%, percentuale non irrisoria.

Per prevedere il mantenimento o l’uscita del tasso da questa zona precisa, bisogna innanzitutto controllare i fenomeni di supporto e resistenza ed essere in grado di anticipare un’accelerazione o un’inversione di tendenza. Per far questo, occorre far riferimento al calendario economico, scegliendo un momento piuttosto calmo che non presenta avvenimenti rilevanti in grado di influenzare i volumi di scambio. In questo caso, funziona inversamente rispetto al trading di opzioni tradizionali poiché si cerca prima di tutto la stabilità e non più il movimento.

Luca C.

Maggiori info

Sono Luca Carli , autore e coautore di investireinborsa.net . Laureato in Economia e Commercio , mi dedico da ormai 10 anni a news finanziarie e a portali relazionati con i mercati . Cerco sempre di portare notizie fresche e offrire ai miei lettori contenuti originali e aggiornati sul mondo finanziario , con un occhio di riguardo per i nuovi investimenti .

Leggi articolo - Visita Sito Web

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.