Le Greche delle opzioni

Prima di introdurre nei prossimi articoli la parte grafica di questi strumenti derivati, non ci resta che parlare delle Grechedelle opzioni.

Probabilmente vi siete già imbattuti in questo termine. Le Greche (o Greeks) indicano in che modo varia il prezzo dell’opzione al variare di determinati parametri.

Abbiamo già parlato negli articoli precedenti del fattore volatilità (Vega) e del fattore tempo (Theta), ma vediamo nel dettaglio quali sono le Greche e cosa indicano, senza entrare nel merito delle formule che le rappresentano, visto che qui cerchiamo di mantenere le cose facili.

DELTA
Il Delta ci dice di quanti $ varia il premio della nostra opzione se il titolo sottostante si muove di 1$.
Il Delta è sempre compreso tra 0 e 1 per le opzioni Call ed è sempre compreso tra 0 e -1 per le opzioni Put.
Ad esempio: se il delta di un’opzione è +0,40 significa che se il sottostante si muove di 1$ la nostra opzione varia di 40$, in più o in meno questo dipende dalla direzione del sottostante.
Le opzioni OTM tendono ad avere un delta più vicino allo 0, le opzioni ITM più vicino all’1, le opzioni ATM sono intorno al valore 0,50.
Il Delta può variare anche in base alla volatilità, o al tempo residuo a scadenza.

GAMMA
E’ detto anche fattore di accelerazione del Delta, e ci indica di quanto cambierà il Delta se il titolo sottostante si muove di 1$.
Ad esempio: se il Delta è +0,40 e il Gamma è +0,10, significa che se il sottostante aumenta di 1$ il delta diventerà 0,50 (0,40 + 0,10).
Il Gamma è ai livelli massimi per le opzioni ATM, e tende a diminuire sempre più verso le OTM e le ITM, più si avviicina la scadenza dell’opzione più il Gamma tende a crescere di valore.
Anche il Gamma è soggetto alla volatilità e il valore varia di conseguenza. Se acquistiamo un’opzione avremo sempre un Gamma con valore positivo, se invece vendiamo un’opzione avremo un Gamma con valore negativo.

THETA
Ne abbiamo già parlato, ci indica di quanti $ la nostra opzione si svaluta giorno dopo giorno.
Ad esempio: se il Theta di un’opzione è -0,10 significa che ogni giorno il premio dell’opzione vale 0,10$ in meno, questo ovviamente a parità di tutti gli altri fattori, cosa che nella normalità non si verifica.
Il Theta non è costante, ma invece aumenta sempre di più man mano che ci si avvicina alla scadenza.
Il compratore di opzioni è sfavorito dal Theta, per questo quando si acquista bisogna scegliere un’opzione con un Theta (che sarà negativo) il più basso possibile.
Al contrario il venditore è favorito dal Theta (il venditore vuole che l’opzione si svaluti velocemente) e cercherà quindi di vendere un’opzione con Theta (negativo) il più alto possibile.

VEGA
Anche del Vega abbiamo già parlato, ci indica il variare del premio dell’opzione al variare dell’1% della volatilità del sottostante.
Se la volatilità aumenta, sia il premio della Call che quello della Put aumenteranno, se invece la volatilità diminuisce, entrambi i premi diminuiranno.
Il Vega diminuisce man mano che si avvicina la scadenza dell’opzione.
E’ utile per fare trading sulla volatilità, in quanto mi indica la sensibilità dell’opzione al variare della volatilità.
Ad esempio: se la mia opzione vale 1,30 e il Vega è +0,20, significa che se la volatilità aumenta di 1% il premio della mia opzione vale 1,50, e questo anche se il titolo sottostante non si muove.

Le Greche in totale sono più di 120 ma conoscerle tutte non è necessario. Queste sono le 4 Greche principali e più usate, a cui andrebbe aggiunto il RHO (indica la variazione dell’opzione al variare dei tassi d’interesse).

Sulle Greche ci sono molte altre considerazioni da fare, infatti non è tutto così semplice, perchè i prezzi cambiano in ogni momento, e così anche la volatilità, ne consegue che le Greche cambiano in qualsiasi momento, sono però uno strumento molto utile a livelli avanzati per monitorare con dei “numeri” le nostre strategie con le opzioni.

Luca C.

Maggiori info

Sono Luca Carli , autore e coautore di investireinborsa.net . Laureato in Economia e Commercio , mi dedico da ormai 10 anni a news finanziarie e a portali relazionati con i mercati . Cerco sempre di portare notizie fresche e offrire ai miei lettori contenuti originali e aggiornati sul mondo finanziario , con un occhio di riguardo per i nuovi investimenti .

Leggi articolo - Visita Sito Web

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.